8. Who is the owner of Bitcoin?

Who is the owner of Bitcoin?

While the individual bitcoins (the tokens with which it is possible to access the Bitcoin blockchain in writing) belong to someone in particular, the network itself is a protocol open to all and the source code is open source.

It is therefore a network that belongs to everyone, it is also a bit mine, a bit yours but it is also a bit of the various detractors.
Anyone can join the network from a mining point of view, anyone can put a full node online to increase data redundancy, anyone can use their bitcoins in the network.

If desired, it is also possible to analyze the source code of the main project and rewrite personal software implementations that perform the various functions of mining, a wallet for one’s bitcoins or a full node server.

The only thing that can belong to someone in particular are therefore the individual bitcoins, initially born from a new mined block, resold on the free market by those who mined them and from then on bought and resold by anyone.

The Bitcoin network in its entirety belongs to the whole of humanity, attacking it means attacking something that is also a little yours.


ITA – Ma di chi è Bitcoin?

Mentre i singoli bitcoin (i token con cui è possibile accedere in scrittura alla blockchain Bitcoin) sono di qualcuno in particolare il network in se è un protocollo aperto a tutti e il codice sorgente è open source.

Si tratta quindi di una rete che è di tutti, è anche un po’ mia un po’ tua ma è anche un po’ dei vari detrattori.
Chiunque può unirsi al network dal punto di vista del mining, chiunque può mettere online un full node per aumentare la ridondanza dei dati, chiunque può utilizzare i proprio bitcoin nel network.

Volendo è anche possibile analizzare il codice sorgente del progetto principale e riscriversi personali implementazioni dei software che svolgono le varie funzioni di mining, di portafoglio dei proprio bitcoin o di server full node.

L’unica cosa che può essere di qualcuno in particolare sono quindi i singoli bitcoin, nati inizialmente da un nuovo blocco minato, rivenduti sul libero mercato da chi li ha minati e da li in poi comprati e rivenduti da chiunque.

La rete nella sue interezza è dell’umanità intera, attaccarla vuol dire attaccare qualcosa che è anche un po’ tuo.